Ci troviamo a Solicchiata, una delle sette frazioni di Castiglione di Sicilia in provincia di Catania, più precisamente presso la Tenuta di Aglaea. Una gemma situata sul versante nord dell’Etna a un’altitudine di circa 800 metri sul livello del mare.

Il progetto nasce nel 2013 dalla danese Anne-Louise Mikkelsen, una donna brillante amante della cucina e della mitologia greca con grande inventiva, giunta in Sicilia nel 2008.

La Sicilia è un Melting Pot se pensiamo a tutte le culture presenti sul territorio: greca, francese, araba, spagnola e tantissime altre. Io amo la Sicilia e amo la mitologia greca, ho fatto un passo indietro e negli anni mi sono documentata a tal punto da appassionarmi sempre di più, in quel periodo scelsi il nome da dare alla mia azienda: Aglaea. La più giovane delle Tre Grazie, figlie di Zeus e dea dello splendore e della gioia. È un progetto che ho molto a cuore, a me piace cucinare, sperimentare piatti e abbinare ad essi del buon vino, così ho iniziato a maturare l’idea di approfondire l’argomento con l’intento di creare, un giorno, la mia realtà. E così è stato!”.

Tenuta di Aglaea

Un progetto sostenibile e biologico.

Anne-Louise è una persona ambiziosa, precisa e dagli ottimi gusti, che valuta con estrema cura la selezione dei suoi prodotti e la lavorazione dell’uva e delle olive, infatti, grazie alla sua dedizione e alla sua professionalità è riuscita a raggiungere ottimi risultati, soprattutto a livello internazionale.

L’interesse da parte del mercato russo, australiano e americano ha sicuramente confermato la qualità dei vini e degli olii, apprezzatissimi soprattutto per la filosofia sostenibile che sta dietro la loro lavorazione che, peraltro, avviene rigorosamente tramite macchinari e serbatoi in acciaio, barriques francesi da 300 litri con tostatura media. A conferma di ciò, in azienda, viene adottata da sempre l’agricoltura biologica, con il conseguente rilascio della certificazione BIO nel 2019.

È una mia ferma convinzione che la viticoltura debba essere sempre realizzata in modo responsabile, proteggendo l’ambiente nel quale operiamo e rispettando sia i lavoratori che i consumatori” afferma Anne-Louise.

I vigneti, caratterizzati da un terreno molto fertile e colmo di sali minerali, sono diversi tra loro, questo per via delle numerose eruzioni vulcaniche che si sono susseguite nell’arco del tempo. Essi si dividono in: vigneto Bocca d’Orzo, Chiusa Politi e Sciaranuova/Chiusa Monica situati nella zona di Randazzo; i vigneti di Passo Cannone e Santo Spirito che si trovano nella zona di Passopisciaro e il vigneto Nave.

Tenuta di Aglaea

La produzione.

Anne-Louise sa quel che vuole e, nonostante le innumerevoli difficoltà, è riuscita a ottenere i risultati sperati. Grazie al suo modo di lavorare e alla sua determinazione dà vita a una realtà più grande di quella immaginata.

I suoi prodotti sono di elevatissima qualità e si distinguono per categoria, colori e sapori. 6 vini BIO, le cui uve vengono raccolte manualmente al raggiungimento della maturazione, l’eccezionale olio EVO, la Grappa di Nerello Mascalese e i 3 Vermouth dagli aromi naturali fatti esclusivamente con vino di Tenuta di Aglaea.

Tenuta di Aglaea

I vini.

Aglaea: nome dell’azienda tratto dalla mitologia greca. Si tratta di un vino dal gusto intenso, succoso e con note di ciliegia. Ci ha letteralmente stupito l’equilibrio di sapori!

Thalìa: sorella di Aglaia e dea della prosperità, ricorda anche l’espressione siciliana “talìa”, ovvero “guarda”. Si tratta di un vino raffinato dal gusto sottile e aromatizzato ai frutti, grazie al passaggio per 8 mesi in barriques francesi e successivamente ai 3 mesi di affinamento in bottiglia.

Annacare; vino invecchiato 18 mesi in barriques francesi. Si tratta del “piccolo figliolo” di Anne-Louise dai sapori eleganti e complessi. Annacare è il più pregiato tra i 3 rossi proveniente dai vigneti di Bocca d’Orzo.

Rosato Etna: si tratta di un vino morbido e liscio dal colore rosa chiaro che presenta delle note di fragole fresche, pesca e melone. Esso possiede un’equilibrata acidità e un retrogusto di pompelmo. Perfetto per gli aperitivi!

Bianco Sicilia: nasce in un terroir sabbioso con un’elevata quantità di sali minerali. Un vino delicato e fresco con un’intensa sapidità al palato.

Santo Spirito: è stata la prima sfida di Anne-Louise che maturava da tempo l’intenzione di avere un cru, cioè un vino proveniente da un unico vigneto, quello di Santo Spirito. Considerato dalla Mikkelsen “l’immagine stessa della raffinatezza”, il Santo Spirito è il tentativo di narrare col vino il mondo del territorio Etneo.

Hoopoe: fa parte dell’annata 2020 ed è un vino dal gusto profondo, con sentori di foglie di menta fresca, cannella e chiodi di garofano. Un’esplosione di sapori grazie alle note di frutta rossa e agli aromi di marmellata di ciliegia e ribes nero.

In azienda abbiamo sempre gli stessi vini, ma ogni anno cambiando la quantità e la lavorazione decidiamo di creare delle nuove etichette che possano al meglio rappresentare una specifica tipologia rispetto a un’altra”. Ciò che abbiamo apprezzato molto, oltre la cura al dettaglio, la passione che traspare dagli occhi della Mikkelsen, è stata l’inventiva e l’originalità legata ai disegni delle etichette.

Anne-Louise ci ha parlato del figlio Filippo, parte integrante del progetto che a soli 8 anni, grazie alla sua passione e alla sua creatività, contribuisce a tradurre in disegno nelle etichette le caratteristiche dei singoli prodotti.

Tenuta di Aglaea

L’oro liquido.

Durante la degustazione presso la cantina di Aglaea, abbiamo avuto il piacere di assaggiare il loro olio EVO, prodotto soprattutto nella zona di Bocca d’Orzo. Le olive di ottima qualità sono delle varietà Nocellara etnea, Biancolilla e Frantoiana.

 

Le olive vengono raccolte rigorosamente a mano verso la fine di novembre e l’inizio di dicembre, vengono poi selezionate in base all’albero dal quale provengono e lavorate con estrema cura. Dopo specifiche analisi viene deciso quale olio può essere imbottigliato e quale, invece, scartato.

 

Ne deriva un Olio Extra Vergine di Oliva caratterizzato da aromi agrumati, basilico rosso e verde; ottimo da servire sugli antipasti, versato sul pane caldo con un pizzico di sale e si abbina perfettamente al pesce alla griglia o cotto a vapore. Al palato si presenta con un gusto raffinato e leggero. Davvero delizioso e unico nel suo genere!

Tenuta di Aglaea

La cosmesi.

Durante il periodo di lockdown Anne-Louise matura una forte insofferenza causata dalla necessità di trovare nuovi stimoli intellettuali che potessero darle grandi soddisfazioni, così decide di intraprendere la strada della cosmesi. Dopo aver studiato, sperimentato e successivamente testato dei campioni insieme alla famiglia e agli amici, nasce il progetto Annacare – Volcanic Cosmetics, una linea di cosmetici caratteristici per essere fatti con bucce di Nerello Mascalese, privi di coloranti nocivi, parabeni e siliconi.

Come tutte le esperienze fatte finora anche questa, insieme ad Anne-Louise presso la Tenuta di Aglaea, è stata davvero piacevole! Abbiamo imparato moltissimo dai suoi racconti ed è stato bello poter entrare a far parte della sua realtà.

Per noi è un piacere poter raccontare di voi e del vostro lavoro, assaporare le prelibatezze del territorio siciliano e conoscere persone nuove, le stesse persone che lavorano da anni a progetti interessanti come quello dell’azienda Aglaea.  

Contatti.

TENUTA DI AGLAEA SOC. AGR

Indirizzo

Via Nazionale n. 168, Frazione Solicchiata – Castiglione di Sicilia (Catania)

E-mail

info@tenutadiaglaea.com